Mostra a Busseto


 

 

IMG

 

Erano trascorsi 12 anni dal giorno in cui, per la prima volta, mi recai in pellegrinaggio a Lourdes. Da allora non sono mai venuto meno a quello che ormai ritengo un appuntamento annuale di assoluta necessità per me. lo sono un ammalato : uno fra i tanti che hanno scoperto nella terra di Maria il richiamo di un fascino inesplicabile, la gioia di una terapia spirituale veramente intensa.
Ecco perché ho ritenuto giusto e doveroso dedicare una personale a Lourdes.
Il mio è un diario di gioie e di sofferenze, di fede e di riti, di sacrifici e di sensazioni umane. Un diario sempre uguale, lo specchio di una realtà viva che forse è ancora troppo sconosciuta. Sì, perché Lourdes non si presta al frastuono, alla deconcentrazione, alla curiosità profana. Lourdes è mistico raccoglimento, è preghiera, è silenzioso lavoro. sorelle, Barellieri, Sacerdoti ed ammalati: un cuore solo che batte di speranza sotto una basilica enorme.
Ora sono ormai passati 58 anni e continuo.
In tutti i pellegrinaggi (66 ad agosto 2014) mi sono rimasti scolpiti nella mente tanti meravigliosi ricordi: le interpretazioni ingenue di un’ età più bambina e quelle degli anni successivi: più mature anche se ugualmente sincere. Ho voluto dipingere questi ricordi senza spezzare il naturale diaframma dell’evoluzione del tempo. La « bellezza » suggestiva di Lourdes sta anche in questo: come la si percepisce al primo contatto e come la si ricorda nel tempo …

INAUGURAZIONE

 




 

 

 

 

One thought on “Mostra a Busseto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *