Busseto di una volta

 

 

Soddisfazione e compiacimento: sono questi i sentimenti che possono senz’altro accomunare tutti, amministratori e cittadini, nel presentare e nell’accogliere questo volume su Busseto di una volta, prezioso scrigno di ricordi, immagini, atmosfere di un mondo, il nostro «Mondo piccolo», ma tanto caro a tutti noi.
Nello sfogliare le pagine dedicate al nostro passato, più o meno recente, sentiamo risvegliare nel cuore una passione per la nostra terra (passione che qualcuno aveva forse troppo sopita), un desiderio di far risplendere il piccolo (o grande) tesoro di umanità, di schiettezza, di vivacità, di voglia di fare che i bussetani hanno sempre dimostrato di possedere.
Non vuole certamente essere, questa, un’esaltazione fine a se stessa del «tempo che fu», un canto più o meno nostalgico a ciò che non ritorna, ma è piuttosto un appropriarsi, con discrezione e leggerezza, del nostro patrimonio di sempre, fatto di cultura e di operosità, di sagacia contadina e di amore per la vita, del contributo serio, quotidiano e finivo, di tanti che col loro impegno hanno reso grande e nobile la città di Busseto.
L’augurio a tutti di ritrovare nelle pagine di questo splendido volume un po’ di se stessi, delle conoscenze, delle amicizie, delle gioie e delle speranze di una volta, per riannodare insieme gli aspetti più autentici del nostro essere Busseto e consegnare ai giovani, che questa Busseto non hanno potuto conoscere, una piccola ricchezza da custodire con amore nella loro vita.
Desideriamo ringraziare di cuore il curatore di questa opera, Tiziano Marcheselli, MUP editore e «Gazzetta di Parma», per aver realizzato una pubblicazione che merita certamente l’attenzione e l’apprezzamento di tutti i bussetani.

VAI ALLA PUBBLICAZIONE
GUARDA VIDEO DELLE IMMAGINI


2 thoughts on “Busseto di una volta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *