Bo’a nott, bassi

 

 

Busseto è una città, non solo di nome (e questo da oltre quattro secoli e mezzo, grazie all’Imperatore Carlo V, che affascinato da questo borgo lo nominò città) ma anche e soprattutto per la sua cultura, e per i grandi personaggi che hanno inciso profondamente nella sua storia. La nostra città è sempre stata guidata, sorretta da grandi protagonisti; da circa un millennio ha visto fiorire ed operare autentiche figure che le hanno dato un blasone, un’impronta capace di valicare i confini del suo territorio.
Ma la vita di un paese non è fatta solamente di grandi uomini con la «u» maiuscola. Vi è anche una storia minima, nella quale si snodano mille episodi, gustosi e divertenti, che hanno come protagonista la gente comune, personaggi semplici, il popolo, figure caratteristiche che danno il sale alla vita di tutti i giorni. Un modo diverso dunque questo per conoscere la storia di un paese e ricordare, assieme ai «grandi fatti», quegli episodi di cronaca spicciola, di fatterelli curiosi, di storielle popolari che ci aiutano a capire come fosse una volta la vita e il clima di un piccolo centro.

LEGGI/SCARICA, in formato PDF

LE IMMAGINI DEL LIBRO

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *