Delitto

 

 

È la fine del XIX secolo, nella Bassa del Po. Un ragazzo imbraccia un fucile. Parte un colpo. Una cameriera resta uccisa. H vent’anni. Angiolo, il ragazzo che ha sparato, fugge a casa del nonno, al quale è legato da un affetto profondo. Forse con le sue conoscenze può aiutarlo: si chiama Giuseppe Verdi. Basandosi su documenti, diari e testimonianze autentiche, Maurizio Chierici costruisce un romanzo avvincente e insolito, i cui protagonisti, un politico della sinistra alle prese con la nascita del sindacalismo, e un commissario testardo che combatte perché venga fatta giustizia, si incontrano all’ombra di un Mito e rivelano poco a poco l’altra faccia della sua umanità. Un giallo storico che racconta storie sconosciute di personaggi famosi, e indaga con finezza psicologica tra le pagine private di un Verdi lontano dalla celebrazione retorica che da sempre accompagna il genio.

LEGGI/SCARICA, in formato PDF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *