Cappelline


 

 

CAPPELLINE, MAESTA’, ORATORI, EDICOLE, EFFIGIE SACRE
a cura di adriano concari
 

Sono i segni forti, tangibili nel territorio di una religiosità popolare, che affonda le sue radici nei secoli passati e che ancora oggi è alimentata da culti e pratiche devozionali ricorrenti (la recita del Santo Rosario nei loro pressi nel mese di Maggio, ad esempio).
Offriamo ai nostri visitatori le immagini di questa architettura sacra indubbiamente minore, nonché di corredi scultorei e pittorici che spesso l’arricchiscono, seguendo un itinerario che parte dal capoluogo, Busseto, e arriva a tutte le frazioni del Comune.
Qua e là notizie curiose sui luoghi presentati potranno stimolare il vostro interesse e condurvi ad effettuare ulteriori ricerche atte a completare l’arco di conoscenze mai perfette.

BUSSETO

Oratorio della S. S. Trinità, già Chiesa di S. Niccolò

Facciata

 

       

 

Sepolcro del Beato Rolando de’ Medici

 

 

 

Le reliquie che si veneravano maggiormente erano quelle di S. Bartolomeo e del Beato Orlando, il cui corpo riposa dietro l’altare dell’oratorio della Trinità adiacente alla Collegiata. Tra le due chiese, in una sorta di cappella, sono raccolte moltissime reliquie racchiuse nelle loro teche.

Oratorio di S. Anna

Facciata

 

 

 

Statua in gesso restaurata nel 1997 da Giancarlo Pizzelli, ora posta nell’Oratorio della S.S. Trinità

 

 

 

Cappella del cimitero urbano

 

 

 

Cappella della Madonna detta del Bottegone

 

 

 

Edicola mariana, in strada Balsemano, su proprietà Bassanetti

 

 

 

Madonna in piazza Verdi, su casa Parolari

 

 

 

Effigie sacra in piazza Matteotti

 

 

 

Madonna Assunta in cielo, strada statale per Fidenza n. 85, in podere “C. Assunta”

 

 

 

FRESCAROLO

Cappellina mariana, su proprietà Ramponi
Esterno

Cappellina mariana, su proprietà Ramponi
Interno

 

 

In questa cappellina posta a Nord del paese, sulla proprietà Ramponi, c’è una Madonna di cartapesta,  recentemente restaurata da Maria Teresa Gamba, che probabilmente prima era collocata in chiesa.

 

MADONNA PRATI

Oratorio della Madonna SS.ma Annunziata, alle Banzole
Facciata

 

 

Detto Oratorio, in località Banzole, era fino a qualche tempo fa ancora aperto al culto; ora è stato trasformato in casa d’abitazione, pur conservando nella facciata le sembianze dell’oratorio.

RONCOLE VERDI

Oratorio della Beata Vergine delle Grazie, in località Bassa Maj
Esterno

 

 

Oratorio della Beata Vergine delle Grazie, in località Bassa Maj
Interno

 

 

Oratorio della Beata Vergine delle Grazie, in località Bassa Maj
Quadro della Madonna

 

 

Detto oratorio è stato recentemente restaurato; appena prima era in condizioni assai precarie, come si può notare. Durante la guerra Don Carlo Balestra fece costruire nella Chiesa di S. Michele l’altare maggiore in marmo. Il precedente altare di legno fu collocato nell’Oratorio di Bassa Maj.

Maestà dei Sette Dolori, al crocevia strada della Processione con strada Bassa maj
Esterno

 

 

Maestà dei Sette Dolori, al crocevia strada della Processione con strada Bassa maj
Interno
Maestà dei Sette Dolori, al crocevia strada della Processione con strada Bassa maj
Interno volta

 

 

Fu costruita la cappellina appena dopo la II guerra mondiale nell’incrocio che porta al Palazzo Orlandi.

Cappellina della Vergine della Pietà, all’incrocio della strada Carretta

 

 

 

Cappellina del Divino Amore, presso la Casa Natale di Verdi

 

 

 

Il signor Magri, ex guardia comunale, affrescò la Madonna all’interno della cappella posta vicino alla Casa Natale di Giuseppe Verdi.

Cappellina in strada per Bastelli

 

 

 

Effigie sacra su casa Ghinelli (Madonna della Seggiola?)

 

 

 

E’ oggi quasi indecifrabile una cosidetta Madonna della Seggiola, a suo tempo restaurata sempre dal signor Magri, ex guardia comunale. 

SANT’ANDREA

Effigie sacra in Strada Borre su casa Rigoni (S. Andrea 4)

 

 

 

Oratorio della SS.ma Trinità, fatiscente, lungo la statale per Fidenza

 

 

 

Cappellina al Malcantone

 

 

 

A S. Andrea alcune donne confezionavano statuine della Madonna da esporre nel mese di Maggio.

Effigie sacra in strada Borre, dopo la Chiesa verso S. Rocco (Ca’ Vecchia)

 

 

 

S. ROCCO

Oratorio di S. Filippo Neri, a Case Marchesi
Interno        

 

 

 

Pergamena votiva   

 

 

 

S. Filippo Neri

Effigie sacra su casa di Zecca Angelo (Maria Ausiliatrice, festa il 23 Maggio)
Affresco, restaurato nel 1997

 

Effigie sacra (Madonna) su casa di Bisagni Luigi (S. Rocco, 127)

 

 

 

SAMBOSETO

Oratorio di Nostra Signora del Sacro Cuore, in centro

 

 

 

Oratorio di S. Bernardino da Siena, presso Palazzo Calvi

 

 

 

Cappella della Madonna della Misericordia, nell’omonima località

 

 

 

Dove sorge ora la cappella della Madonna delle Misericordia preesisteva un antico Convento. Nella cappella è posta una Madonna del Rosario ai cui piedi sta un frate orante: la statua è della “Ditta Goffredo Moroder e figli costruttori d’altari-Sultori in legno e pittori-Ortisei Val Gardena (Italia)”, contrariamente alle supposizioni che la ritenevano di data anteriore, essa venne acquistata dalla vedova di Umberto Piacenza, proprietaria allora del podere “Concordia” sul quale sorge la cappellina, verso la fine degli anni sessanta.

Effigie sacra su casa datata 1901 dei Boselli (Madonna col Bambino)

 

 

 

SEMORIVA

Cappella del cimitero
Facciata (vi sta scritto: “Pro patriae imperio ac unitate mortuis gloria perennis-A.MCMXXXVI”)

 

 

Cappella “Canton Santo” (Semoriva, 46)

 

 

 

Chiesetta in podere “Bocelli”

 

 

 

Effigie sacra (S. Antonio da Padova) su 1a casa dx traversante Canton Santo da statale per Fidenza (S. Andrea, 168)
Affresco, restaurato 1997

 

 

SPIGAROLO

Effigie sacra (Madonna) su casa ex Rabaiotti, ora Dassena

 

 

 

Oratorio della B.V. Assunta, a Brè del Bisso, destinato ad altro uso nel 1925; permane un’effigie della Madonna (Mater divinae gratiae)

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *